Un po' di storia

Einstein e la teoria della relatività generale

La teoria della relatività ristretta aveva assicurato ad Einstein il suo posto tra i più grandi fisici di tutti i tempi, ma lo stesso Einstein non era soddisfatto. Sapeva che c'era un pezzo mancante, e trascorse il decennio successivo elaborando i dettagli di una teoria più generale della relatività che integrasse l'accelerazione, che era stata ignorata dalla relatività ristretta.
Anche il caro amico di Einstein, Max Planck, riteneva che il suo più giovane collega si era proposto un compito pressoché impossibile. "Come amico, cerco di dissuaderlo a continuare in questa sua ricerca, in primo luogo, perché non avrà successo, in secondo perché anche se si riuscisse, nessuno gli crederà", scrisse Planck. Ma Einstein perseverò.

>> Leggi Tutto >>

Il paradosso delle stelle

Il mistero delle meteoriti marziane

Delle circa 61000 meteoriti che  sono state trovate sulla Terra, poco più di un centinaio provengono dal vicino pianeta Marte, avendo composizione chimica ed isotopica simile alle rocce e ai gas dell'atmosfera del pianeta rosso. Un meteorite marziano, dunque, è un pezzo di roccia che si è formato sul pianeta Marte, ed è poi stato espulso da esso a seguito di un impatto di un asteroide o di una cometa col suolo marziano. Oltre alla diversa composizione chimica ed isotopica, una caratteristica propria delle meteoriti marziane rispetto alle altre meteoriti è la loro età di formazione piuttosto recente, che sembra indicare che su Marte ci sia stata attività vulcanica fino a poche centinaia di milioni di anni fa.

>> Leggi Tutto >>